News
martedì 1 settembre 2009
Loris Milanese vince la Coppa Città di Mori

La Coppa Città di Mori di dama internazionale torna nelle mani di un giocatore italiano, il torinese Loris Milanese, nome nuovo nell’albo d’oro della competizione, ma non certo tra i migliori giocatori italiani dato che Milanese aveva conquistato il titolo italiano assoluto nel 2000 e quasi sempre si piazza ai primi posti nelle gare più importanti in Italia. Una vittoria questa quanto mai prestigiosa vista la presenza di praticamente tutti i migliori giocatori italiani del momento, oltre a qualche bravo damista straniero. Dietro di lui si classifica al secondo posto Matos Eusebio Cabral de Brito, della Guinea Bissau, terzo il senegalese Aboubacar Sadikh Diop (il primo gioca per il circolo damistico di Verona, il secondo con quello di Bergamo). A pari punti con i due giocatori africani anche il fortissimo Michele Borghetti di Livorno, 5° Alessandro Marinelli di Torino. A riprova dell’altissimo livello della competizione per i due campioni italiani in carica (nel 2008 il titolo italiano è stato assegnato ex-aequo) solo un ottavo posto per Walter Raimondi di Torino ed un 10° per Daniele Macali di Latina, 11° il moriano Moreno Manzana (ora residente a Bergamo) che, dopo un’ottima partenza che lo ha visto in testa per i primi due turni, ha inanellato una serie di tre sconfitte consecutive che hanno arrestato la sua corsa al titolo.

La gara – che si giocava con la dama a 100 caselle, quella utilizzata nelle competizioni internazionali - ha visto un totale di 60 partecipanti (50 agonisti più 10 ragazzi ed esordienti) provenienti da tutt’Italia e dalla Slovenia. I giocatori sono stati suddivisi in 5 gruppi di merito secondo la posizione di ognuno nella classifica nazionale. Per gli amanti delle statistiche era dal 2004 che la gara non veniva vinta da un giocatore italiano.
Nel secondo gruppo si è classificato al primo posto Walter Ferro di Savona, davanti a Luca Lorusso e Walter Moscato, 6° posto per Riccardo Agosti (presidente del locale circolo damistico), 7° posto per l’altro moriano Diego Tranquillini, 9° Renato Spoladore di Bolzano (anche lui tesserato con Mori). Nel 3° gruppo vittoria del meranese Gianni Nicolao che regola nell’ordine Sergio Pastrovicchio di Trieste ed il giovane Stefano Valentini di Villa Rendena, 10° posto per Rodolfo De Concini di Pomarolo. Nel 4° gruppo vittoria di un giocatore di Mori, Giuseppe Toscano, che, grazie a questa vittoria, ottiene pure la promozione alla categoria “Nazionali”, dietro di lui Maurizio De Leo di Milano e lo sloveno Sergij Wojcicky.
Nella categoria ragazzi ed esordienti il primo posto va a Luca Riccadonna di Villa Rendena, secondo Kevin Cancelli di Cologne (BS), terzo Mattia Viviani di Villa Rendena.
La gara è stata ottimamente diretta dall’esperto Gianfranco Borghetti di Livorno.
Grande soddisfazione quindi per l’ottima riuscita della manifestazione da parte del direttivo dell’ASD Dama Mori composto, oltre che da Agosti, da Paolo Modena, Diego Tranquillini, Enrico Paniz, Sergio Tita, Nunzio Gaglio e Marco Veronesi. Elogi anche da parte delle autorità presenti, l’assessore allo sport del Comune di Mori Bruno Bianchi, il presidente del CONI Giorgio Torgler, il vicepresidente FID Carlo Bordini ed altre autorità in campo damistico, tutte giunte per assistere ad uno degli eventi più importanti del panorama damistico italiano. Arrivederci quindi alla 36ª edizione prevista per l’ultimo weekend di agosto 2010.

Classifiche complete
Fotografie e video

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri