News
martedì 23 giugno 2009
7° posto agli italiani dell'ASD Dama Mori

 Diego Tranquillini e Rodolfo De Concini contro i giocatori di Napoli
Diego Tranquillini e Rodolfo De Concini contro i giocatori di Napoli

L'ASD Dama Mori torna da San Marco in Lamis (FG) con un buon 7° posto ai Campionati Italiani a Squadre di dama internazionale. La squadra di Mori, composta rispettivamente da Riccardo Agosti, Diego Tranquillini e Rodolfo De Concini dà una buona prova di sè, anche se rimane il rammarico per qualche punto perso con le squadre più forti.
Ma vediamo com'è andata la gara.
Mori parte in quarta con un perentorio 6-0 sull'inesperta squadra dell'ASD Fusaro di Napoli. Al secondo turno la prima battuta d'arresto contro la fortissima squadra di Latina (che poi vincerà il campionato), si perde 5-1 con l'unico pareggio di Diego Tranquillini contro il nazionale Roberto Di Giacomo.
Al terzo turno incontra la forte compagine di Torino (alla fine 2ª), si va sul 2-2 grazie alla vittoria di De Concini su Mancini mentre Tranquillini perde con Milanese. A questo punto Agosti ha la possibilità del pari con Marinelli, ma purtroppo sciupa tutto nel prefinale a causa di una svista e l'incontro termina 4-2 per Torino.

Walter Moscato contro Riccardo Agosti
Walter Moscato contro Riccardo Agosti

Ci rifacciamo nel 4° turno grazie ad un 5-1 sulla squadra di San Marco in Lamis, vittorie facili di Tranquillini e De Concini, mentre Agosti pareggia con il maestro Emanuele D'Amore dopo una partita molto impegnativa.
Al 5° turno Mori incontra la forte squadra di Velletri. Difficile sperare in una vittoria. E invece De Concini batte Pepe e Tranquillini batte Cilione andando subito sul 4-0 e garantendo la vittoria di squadra. D'altro canto nulla può Agosti su di un Walter Moscato in ottima forma che terminerà quale miglior giocatore del torneo e l'incontro termina 4-2.

La partita tra Agosti e Bertè, Agosti muoverà 39-33
La partita tra Agosti e Bertè, Agosti muoverà 39-33

Al 6° ed ultimo turno Mori si ritrova a 6 punti e incontra la squadra di Savona, vincitrice del titolo sia nel 2007 che nel 2008, che quest'anno è invece anch'essa ferma a 6 punti dopo la sconfitta patita con Torino. Anche qui, come contro Torino, intravvediamo la possibilità del pareggio dopo i pari di De Concini con Ferro (nonostante il pezzo in meno) e di Tranquillini contro il forte Tovagliaro. A questo punto rimane l'incontro decisivo tra Agosti e Bertè, ultima partita del torneo a finire. L'incontro è molto impegnativo contro il pluricampione italiano Daniele Bertè che con il nero gioca una partita molto simile alla Roozenburg ed Agosti che tenta di sfondare il fianco destro di Bertè attaccando il pion taquin in 27. Ma Bertè non si lascia sorprendere e risponde all'attacco con una difesa perfetta ed un contrattacco efficace che lo portano a vincere la partita e conquistare così il terzo posto. Piazzamento che, in caso contrario, poteva essere appannaggio della squadra di Mori.
Termina così solo settima con 6 punti in 6 partite la squadra di Mori che lascia con orgoglio il campionato, avendo giocato alla pari con le squadre migliori della penisola. Ed il pensiero va già al prossimo anno quando Mori potrebbe ripresentarsi al campionato con una squadra ancora più forte e preparata.

Tutti i dettagli della gara sul sito web dell'organizzatore

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,141 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri