News
venerdì 26 maggio 2017
2° e 5° posto per i ragazzi di Mori ai Giochi Giovanili dama

La squadra del Liceo di Rovereto
La squadra del Liceo di Rovereto

La squadra della scuola media di Mori
La squadra della scuola media di Mori

Dai Giochi Giovanili della dama di Grosseto i giovani di Mori sono tornati con un 2° ed un 5° posto. Secondi i ragazzi che frequentano il Liceo A. Rosmini di Rovereto, per un solo punto di quoziente di distacco dalla squadra di Reggio Calabria. 5° posto per la scuola media di Mori.
I liceali sono i moriani Emiliano Deimichei, Emanuele Bellini e Damian Rogojina, i ragazzi delle medie sono invece Nicola Gobbi, Federico Toscano e Raffaello Doja, anche loro tutti di Mori. Soddisfazione da parte dell'allenatore Nunzio Gaglio che tanto si è prodigato negli ultimi mesi nell'allenare i giovani, ma anche rammarico per avere sfiorato il titolo nazionale, perso per un soffio. Si tratta comunque di risultati che danno ulteriore lustro all'attività damistica che viene fatta in Trentino, e più in particolare a Mori. A completare la spedizione da segnalare anche l'11° posto della scuola elementare di Pinzolo.
Negli ultimi anni la borgata di Mori, sportivamente parlando, si è particolarmente distinta per avvenimenti ed imprese di un certo rilievo: dai campionati italiani di ciclismo su pista, alla "cronoscalata" del Giro d'Italia, dalla storica promozione del Mori S.Stefano calcio in serie D fino alla addirittura doppia promozione della squadra di hockey su prato "Adige" dalla B alla massima serie
A1.
E la dama? Anch'essa ha saputo ritagliarsi un certo spazio, soprattutto per merito delle giovani leve provenienti dai corsi nelle scuole elementari, attività questa ritornata fra i banchi dopo una breve stasi. Le varie squadre rappresentative dell'Istituto Comprensivo hanno ottenuto numerosi piazzamenti nelle gare disputatesi sia a livello interregionale che nazionale. Spicca fra tutti il titolo italiano giovanile scolastico conquistato nel 2015 in Toscana dal terzetto composto da Emanuele Bellini, Emiliano DeiMichei e Samuele Regolini, tre secondi posti, un terzo posto assoluto e ben cinque titoli Triveneto. Gli ultimi titoli nazionali, è giusto ricordarlo, risalivano al 1999 e al 2003. Uno degli allora "tricolori" del '99, Lorenzo Modena, è ancora attivo giocatori del circolo.
I tre ragazzi sopra citati hanno comunque ben figurato anche nelle gare individuali a livello nazionale piazzandosi quasi sempre tutti e tre nei primi dieci.
Quest'anno da segnalare anche il 6° e 7° posto ai campionati italiani blitz cadetti di dama internazionali dei fratelli Simone e Gabriele Azzarà, classificati 8° e 12° nella bara a tempo standard.
Trascinati dai succitati campioncini, altri ragazzi si sono distinti con buoni risultati, come Federico Toscano, Damian Rogojina, Nicola Gobbi, Raffaello Doja e, ultimamente, il giovanissimo (classe 2008) promettente Alessandro Regolini ed altre nuove leve come Andrea Benedetti e Andrada Maria Nistor. Questi giovani damisti hanno sicuramente del talento, anche perchè provenienti da impegnative selezioni in ambito scolastico e quindi i loro successi non sono casuali. Bisogna però dare merito anche al locale circolo damistico, l'ASD Dama Mori, forte anche della sua gloriosa storia, fatta soprattutto di organizzazioni di eventi di livello nazionale ma anche mondiale, e della disponibilità degli istruttori Nunzio Gaglio, Diego Tranquillini e Riccardo Agosti, presidente del sodalizio. Merito anche degli insegnanti, prime fra tutte le maestre Claudia Torbol ed Antonia Tulipano, che hanno trasmesso passione ed entusiasmo ai loro allievi nell'attività damistica pomeridiana. Ci sono da ricordare, tra l'altro, le riuscitissime "dame viventi" organizzate in piazza, sia a Mori che a Ronzo-Chienis, dalle stesse insegnanti, la prima nel 2012, la seconda nell'anno successivo. La dama quindi ha saputo coinvolgere numerosi genitori, non solo in questi spettacoli, ma anche nelle lunghe trasferte in giro per l'Italia: addirittura "epico" il viaggio in nave in Sardegna lo scorso settembre per la finale del Trofeo Coni, gigantesca manifestazione di tutte le discipline che avrà luogo quest'anno a Senigallia e alla quale parteciperà, ancora una volta, una squadra di damisti moriani, in rappresentanza del Trentino Alto Adige.
A dimostrazione del valore dei risultati ottenuti dei giovani damisti di Mori, l'amministrazione comunale premierà i migliori atleti, come già avvenuto negli scorsi anni, presso l'Auditorium
nella serata di venerdì 26 maggio. L'auspicio è che altri giovani possano avvicinarsi a questo gioco antichissimo, ma ancora molto popolare, che ha reso famosa Mori anche fuori dai confini
regionali da oltre quarant'anni.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri